Divani: ecco quello giusto per essere alla moda

essere alla moda

Novità in arrivo per il re del soggiorno: il divano. Il mercato oggi si caratterizza per un’offerta così ampia e varia, capace di rispondere alle esigenze dei clienti più variegati. Essenziali, ricchi, di stoffa o pelle, c’è una soluzione a tutto. L’importante è non perdere mai di vista l’armonia della stanza e le ultime tendenze in fatto di arredamento del salotto che possono guidare nella scelta del divano giusto.

Il divano 2017 è over size

Una delle principali novità in fatto di divani è la taglia. Mettiamo da parte le misure piccole e lasciamo spazio alle over size. Basta con piccoli divani da affiancare, oggi si punta sul componibile e sulla compagnia. C’è spazio per tutti, perché non organizzare delle piccole feste tra amici più spesso?

Addio ai soliti schemi, il nuovo divano è fatto di incontri

Cambiano anche i materiali. Quest’anno, infatti, si supera la rigida contrapposizione tra pelle e tessuto e si lascia spazio alle contaminazioni. Sulle misure grandi, infatti, è bene sperimentare e favorire l’incontro di materiali diversi, quelli che fino a oggi quasi si temeva accostare.

Il salotto in un divano

Le case italiane sono sempre più orientate alla valorizzazione degli open space. Va giù la parete che divide cucina e salotto e si apre un unico, grande ambiante che fa dello spazio e della luminosità le sue caratteristiche. E allora anche il divano si trasforma nelle sue funzioni e diventa il vero cuore della casa. Non ci si limita più a guardare il film la sera o a scambiare quattro chiacchiere con un amico venuto a casa nostra per un caffè. Il divano diventa il vero motore della casa, il punto di riferimento dove si incontra la famiglia e dove si trascorre la maggior parte del tempo. E allora non bastano più l’anima del divano e morbidi cuscini. Il divano si arricchisce di elementi nuovi, innovativi.

Fronte/Retro, spazio al bello

In questa rivoluzione degli spazi abitativi, che interessa in modo particolare il salotto, non è più solo la comodità del divano a essere valutata ma anche la sua funzionalità e il suo design. La seduta perde la sua centralità – certo, resta fondamentale – ma va a integrarsi a elementi nuovi e il retro,da sempre poco considerato, diventa proprio quel quid capace di fare la differenza. Non solo bellezza ma anche, come detto, anche e soprattutto funzionalità. Perché non arricchirlo con comode mensole per appoggiare vasi o oggetti di design? E perché non completare il tutto trasformando le fiancate laterali del nostro divano in vani portaoggetti o in una comoda libreria per avere sempre a portata di mano il nostro romanzo preferito? Un’ottima scusa per sprofondare tra i cuscini, lasciandoci avvolgere dalla morbidezza per intraprendere un viaggio sfogliando le pagine.

Il tavolino diventa parte integrante del divano

I divani over size, però, richiedono anche nuovi piani d’appoggio. Tanti amici potrebbero, infatti, avere la necessità di poggiare il calice di vino che accompagna la conversazione o posare il cellulare non troppo lontano. Ecco che le case produttrici di divani rispondono a questa esigenza con piani d’appoggio che svolgono le funzioni di veri e propri tavolini ma che possono anche trasformarsi in comode sedute. Due soluzioni alternative che aiutano a decretare il successo della nostra serata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*